Chi mi conosce sa ....

DATA 11 Settembre 2021

CHI MI CONOSCE SA …

Chi ha avuto la pazienza di seguirmi in questi 19 mesi di duro, estenuante e complesso lavoro che ho svolto sul piano statistico riguardo il fenomeno emergenziale, sa perfettamente che ogni mia parola è supportata da dati inconfutabili. Chi ha seguito evoluzione delle mie divulgazioni informative saprà anche che nel 100% dei casi la metodica MMPP da me utilizzata fin dall'inizio ha dimostrato un grado di affidabilità interpretativa (non solo di carattere statico ma con potenzialità prospettiche e retrospettive) prossimo al 100%. Quello che è successo ultimamente, con l'ennesima truffa informativa riguardante la Regione Sicilia, documenta in maniera inequivocabile e inoppugnabile la strategia gestionale di tipo economico messa in atto dagli Organi di Governo. Peraltro aggravata dal vergognoso tentativo di addebitare colpe e responsabilità ai soggetti non vaccinati. La sola verità scientifica,sul piano statistico epidemiologico, è che la Regione Sicilia ha incominciato ad avere un trend evidente in crescita dei casi di contagio già a partire dalla decade 03.07/10.07.2021.  Questo mentre ancora la campagna vaccinale viaggiava a pieno regime anche nella regione insulare. Il trend in aumento ha proseguito con accrescimento esponenziale progressivo fino alla decade 13.07/22.07.2021, quando ancora la campagna vaccinale proseguiva su livelli costanti. Il trend è andato progressivamente a decrescere dalla decade successiva ( 23.07/01.08.2021), per arrestarsi definitivamente nella decade 01.09/10.09.2031. Esattamente nel momento in cui il Ministro Speranza decretava, tardivamente e inopportunamente, il passaggio dell' Isola in zona gialla Il tutto mentre fra l'altro la campagna vaccinale nell'isola andava progressivamente a ridursi in modo consistente.

SULLA BASE DEI DATI ESPOSTI AFFERMO CATEGORICAMENTE CHE:

1) La campagna vaccinale in incremento o decremento sul territorio insulare, come sul resto del territorio Nazionale (a differenza sostanziale di quanto affermato dagli Organi di Governo) non ha prodotto alcun effetto, in riduzione o in aumento, ne del numero dei contagi ne di quello successivo dei ricoveri.

2) L'aumento,e la riduzione, dei contagi ( e del successivo conseguenziale aumento e riduzione dei casi di Ricoveri) sono stati determinati IN MISURA ESCLUSIVA, QUANTI/QUALITATIVAMENTE,dalle variazioni, in decremento o incremento, delle misure di contenimento e contrasto  legate alla eccezionale stagione turistica registrata nella Regione Sicialana. Ciò ha semplicemente determinato rispettivamente una riattivazione e disattivazione fisiologica dell'agente virale.

3) Come accade ormai da 19 mesi i provvedimenti Governativi di apertura o chiusura (parziale e/o totale) intervengono sempre con colpevole (voluto e consapevole) ritardo rispetto al reale andamento Epidemiologico, e alle esigenze preventivo/terapeutiche.

Tutto questo consente agli Organi di Gestione di addebitare, o scaricare,  colpe e responsabilità dell'andamento delle varie fasi Epidemiologiche a fattori assolutamente diversi rispetto alla realtà scientifica.

Di questo andamento è comunque CORRESPONSABILE tutta quella parte di popolazione  che per differenti e diversificate ragioni (economiche, sociali, psicologiche,ecc) si allinea alle scelte strategiche governative in funzione dei vantaggi e benefici (personali e/ collettivi) che se ne possono ricavare.

CHI MI CONOSCE SA CHE IO NON SONO NE A FAVORE DI NIENTE E DI NESSUNO.

CHIUSURE, APERTURE, BIANCO,GIALLO, ARANCIONE, ROSSO,VACCINO, DPI TERAPIE FARMACOLOGICHE, ecc ecc VA TUTTO BENE FIN QUANDO QUELLO CHE SI DEVE FARE VIENE FATTO NEL MOMENTO,LUOGO E MODO GIUSTO.

ALTRIMENTI TUTTO NON SOLO PERDE DI SIGNIFICATO,MA PUÒ PARADOSSALMENTE PRODURRE EFFETTI NEGATIVI SIA SUL PIANO DELLA EFFICACIA CHE SU QUELLO DELLA SICUREZZA.

PRENDERE DECISIONI È SEMPRE UN COMPITO DELICATO E COMPLESSO.

SPESSO SOLO IL TEMPO PUÒ INDICARE SE LA SCELTA FATTA SIA QUELLA PIU  GIUSTA, UTILE, SICURA E CONVENIENTE PER TUTTI.

MA CHI MI CONOSCE SA PERFETTAMENTE ANCHE CHE ODIO LE BUGIE E LE FALSITÀ.
SOPRATTUTTO QUELLE SU BASE SCIENTIFICO.

CI SONO SEMPRE STATI ,FIN DALLE PRIMISSIME FASI DELLA PANDEMIA,A DISPOSIZIONE DELLA COMUNITÀ SCIENTIFICA STRUMENTI OPERATIVI DISPONIBILI IN GRADO DI INDICARE CON PRECISIONE NON SOLO REALE ANDAMENTO EPIDEMIOLOGICO MA ANCHE RELATIVE SOLUZIONI.

È STATA FATTA UNA SCELTA STRATEGICA GESTIONALE DI TIPO ECONOMICO?

VA BENE.

LA STORIA DIRÀ SE SIA STATA QUELLA PIÙ GIUSTA O MENO.

MA IL POPOLO AVEVA DIRITTO A SAPERE, PER CONDIVIDERE CON LO STATO RISCHI E BENEFICI AD ESSA LEGATI, E SOPRATTUTTO PER POTERVI ADERIRE,O MENO, CON LIBERA CONSAPEVOLEZZA.

COME DOVREBBE ACCADERE IN UNO STATO DI REALE REGIME DEMOCRATICO.

CHI MI CONOSCE SA…

Gipo

Associazione Culturale Darvin.eu
Via De Gasperi, 7 - 88100 Catanzaro
Ultime Notizie
23 Settembre
VAI AL BLOG
© 2021 - RadioCiak - PIVA: 03678010798
Designed by: